Sussidi Ambientalmente Dannosi

Facciamoci sentire sulla Consultazione pubblica del Ministero per l’Ambiente sui Sussidi Ambientalmente Dannosi

Il Ministero per l’Ambiente ha lanciato una consultazione pubblica, ai cittadini ed a organizzazioni, su alcune proposte di riduzione dei SAD (Sussidi Ambientalmente Dannosi), fino al loro azzeramento.
I SAD sono quei circa 16 MILIARDI di Euro che ogni anno in Italia vengono trasferiti ad aziende, enti e consumatori e che in modo diretto o indiretto finanziano l’utilizzo di carburanti fossili o loro derivati.
Una stortura gigantesca, un danno all’ambiente per noi e soprattutto per le generazioni future che dovranno ereditarlo.
L’idea è ottima, ma vorremmo davvero qualcosa di più.
Vorremmo che i tempi fossero più stretti: invece che in dieci anni, questo processo perverso deve terminare in quattro, massimo cinque anni.
Vorremmo anche che quei soldi fossero investiti in aggiunta ai sussidi ambientalmente favorevoli. Anche questo in breve, dobbiamo agire adesso perché non c’è più tempo.

Possiamo far sentire la nostra voce, mandando le nostre osservazioni, via email, all’indirizzo che il Ministero ha riservato per questa consultazione:

commissionesussidi@minambiente.it

Alcune persone hanno preparato cinque moduli di risposta a cinque proposte del Ministero: le Schede numero 1, 2, 3, 4, 6.

Potete scaricare le schede dai file in fondo all’articolo oppure direttamente da dropbox tramite il pulsante qui sotto

Per contribuire potete mettere su ciascun modulo il vostro nome e cognome e il vostro indirizzo email. Potete integrarli, modificarli e migliorarli, se lo ritenete utile.
E poi spedirli, una mail diversa per ogni modulo (5 se li mandate tutti), all’indirizzo:

commissionesussidi@minambiente.it

con Oggetto:
Partecipazione consultazione SAD

Diciamo spesso che la politica deve ascoltarci. Questa volta sembra che lo voglia fare davvero. La scadenza per spedire le mail al Ministero è il 27 Agosto. Spediamole tutte entro mercoledì 26, non dimentichiamocene.
Diciamolo ai nostri amici e parenti.
Facciamoci sentire.



POWER TO THE PEOPLE

2 commenti

I commenti sono chiusi.